ENTERITE

Categoria principale: VETERINARIA

Si definisce enterite un’infiammazione di entità variabile della mucosa intestinale.
Le cause di questa patologia sono sia agenti patogeni quali batteri, virus, protozoi e parassiti intestinali, sia sostanze tossiche.
Il sintomo più tipico è rappresentato da diarrea e disidratazione.
I capretti neonati sono particolarmente a rischio, a causa dell’assenza di anticorpi alla nascita; l’acquisizione di anticorpi specifici e fattori di resistenza avviene mediante ingestione di colostro, il primo latte prodotto dalle capre dopo il parto, che diventa così fondamentale per proteggere il neonato da possibili enteriti.

Batteri

  • Escherichia coli: i capretti colpiti presentano diarrea, diventano deboli e disidratati; la morte subentra nei capretti di pochi giorni per la disidratazione.
  • Clostridium sp.: colpisce in genere i capretti nei primi 10 giorni di vita, che presentano diarrea sanguinolenta, dolori addominali e morte rapida. L’enterite da Clostridium è oggi ben controllata mediante vaccinazione.
  • Salmonella sp.: se colpisce i giovani animali provoca diarrea e può portare a morte.

Protozoi

  • Criptosporidi: causano diarrea nei capretti nella prima settimana di età; i sintomi sono un grave stato di anoressia e possibile morte.
  • Coccidi: le uova di coccidi vengono eliminate con le feci e possono così contaminare l’acqua, l’alimento e l’ambiente; questi protozoi colpiscono gli animali fino a 4 mesi di età e il sintomo principale di questa infezione è la diarrea emorragica. Per prevenirne la diffusione è necessario mantenere la lettiera il più possibile asciutta ed effettuare la rotazione sui pascoli.


Indietro a "Patologie"