Materia prima: latte intero di pecora e capra.

Caseificazione: si porta il latte crudo alla T di 37-38°C, aggiungendovi caglio liquido o in pasta di capretto o agnello. Il tempo di coagulazione è di 20-30’. Dopo la rottura della cagliata a dimensioni molto piccole, la massa viene trasferita in ceste di vimini, dove viene lavorata e pressata con le mani, dandole forma sferica. Non viene salata ma avvolta in foglie di felce.

Stagionatura: si consuma freschissimo.

Prodotto finito: forma sferica con peso variabile tra 300 e 500 g; non ha crosta e la pasta è morbida e di colore bianco, il sapore è dolce e acidulo. Questo formaggio veniva un tempo utilizzato come merce di scambio.

Area di produzione: comune di Rotonda (PZ); un tempo questo formaggio veniva utilizzato dai pastori come merce di scambio.

Periodo di produzione: da aprile a luglio.

Go to top